fbpx

Downtown Design Dubai

Downtown Design, Dubai Design District (D3), 9-12 Novembre 2022, è il terzo appuntamento internazionale per Masiero, dopo la scorsa edizione di giugno della Milano Design Week e la fiera di High Point Market appena conclusasi in USA, eventi cruciali attraverso i quali stiamo presentando le nostre collezioni contemporanee di illuminazione e consolidando il Brand Masiero in tutto il mondo.

Rinnovate le energie dopo l’appuntamento della Design Week di Milano, siamo determinati ad essere presenti nelle aree strategiche per il nostro business, in costante dialogo con i nostri interlocutori target, come designers, architetti e interiors.”

Enrico Maria Masiero – Ceo

Masiero parteciperà a Downtown Design, fiera leader del Medio Oriente per il design contemporaneo di alto livello, che vanta la partecipazione di espositori internazionali e locali, produttori e designers, in partnership con il partner locale Huda Lighting, leader con esperienza ultra ventennale nella progettazione di soluzioni illuminotecniche nei campi dell’hospitality, retail, progetti commerciali, industriali e residenziali, di qualsiasi dimensione e tipologia.

Masiero a Downtown Design 2022 esporrà, insieme ad altre collezioni long-seller, Posy, design di Sara Moroni, una novità del 2022, insieme a Horo di Pierre Gonalons e Vegas di Marc Sadler, presentate per la prima volta fisicamente in fiera.

Posy Collection
Horo Collection
Vegas Collection

Downtown Design
Dubai Design District (D3) Hall A06

Press Preview: 9 novembre 12:00 – 14:00

Aperture:

  • 9 novembre 14:00 – 18:00
  • 10, 11 novembre 12:00-20:00
  • 12 novembre 12:00 – 18:00

Vieni a trovarci, ti aspettiamo!

Autore dell’articolo
Alessia D’Alesio
Global Marketing & Communication Manager, Masiero

Come scegliere un lampadario moderno in cristallo

La scelta di un lampadario moderno in cristallo va fatta tenendo conto di alcuni fattori fondamentali, che devono rispondere tutti all’obiettivo di creare una perfetta armonia con gli arredi della casa.

Il lampadario in cristallo rappresenta a tutti gli effetti un vero e proprio complemento d’arredo, e come tale deve integrarsi con lo stile della casa. I lampadari in cristallo moderni si differenziano dal quelli classici per lo stile e l’estetica curata nei dettagli, la tecnologia avanzata e la capacità di dare valore agli ambienti, aggiungendo un tocco di classe inconfondibile.

La caratteristica principale di questi prodotti è senza dubbio l’eccellenza dei materiali con i quali sono realizzati, i cristalli appunto, che possono essere trasparenti o colorati, accostati a telai cromati o dorati.

Questi lampadari sono straordinariamente scenografici, tanto da diventare spesso i protagonisti indiscussi dello spazio all’interno del quale vengono inseriti. Sono utilizzabili in tutte le stanze, anche se trovano spesso la loro collocazione più ottimale nei living room e nelle camere da letto.

La varietà di forme, colori e dimensioni permette di poter scegliere in base alle più svariate esigenze. Possono essere realizzati con forme geometriche circolari, quadrate o rettangolari, o con forme di design particolari, con cristalli trasparenti o colorati, in diverse dimensioni, proprio per soddisfare le più varie esigenze.

Versatili e in grado di coniugare alla perfezione funzionalità e fascino estetico in un unico elemento d’arredo, i lampadari moderni in cristallo conferiscono alla stanza un tocco molto chic e si inseriscono alla perfezione non solo negli ambienti classici, ma anche in quelli moderni o industrial.

Prima di procedere con la scelta del lampadario, bisogna analizzare bene lo spazio di applicazione, quindi la dimensione e la tipologia di spazio da illuminare, che determinerà il numero di luci. E’ fondamentale ricordarsi che ogni tipologia di ambiente ha esigenze di illuminazione differente dalle altre.

Altri elementi da considerare sono l’altezza del soffitto, che se troppo basso esclude la scelta di lampadari importanti e dalla forma particolare, la presenza o meno di altre fonti di illuminazione e i colori delle pareti.

Scelti in maniera opportuna, i lampadari in cristallo moderno sono in grado di creare effetti di contrasto molto suggestivi e di aggiungere all’ambiente un tocco di lusso e di magia. 

Masiero ha un’ampia gamma di proposte in cristallo, che soddisfano le esigenze più varie. Ecco solo alcune delle soluzioni che potrai trovare nel nostro catalogo Atelier.

Il Maria Teresa, classico lampadario veneziano caratterizzato dalle braccia in metallo galvanizzato ricoperte in vetro e pendagli in cristallo, è disponibile in varie misure e forme tra le quali scegliere quella che più si adatta al nostro ambiente.

E’ disponibile con l’illuminazione classica, con telaio oro o cromo, o con illuminazione LED integrata, disponibile con tecnologia Dynamic White, che consente il controllo della temperatura della luce, o Rgb, che permette il cambio di colore della luce, rendendo l’ambiente ogni volta differente.

Se sei alla ricerca di una soluzione più minimale ma sempre fortemente scenografico, ti innamorerai sospensioni geometriche della famiglia di prodotti Impero&Deco. Il telaio in metallo dalla forma circolare o quadrata, ad uno o più livelli, funge da cornice a losanghe di cristallo che illuminano elegantemente l’ambiente.

Le cadute di cristallo caratterizzate da lunghe catene di pendenti possono avere un look contemporaneo se inserite nell’ambiente corretto, andando a impreziosirlo.

Sei alla ricerca di soluzioni customizzabili? Il catalogo Programs è la risposta che cerchi.

Se sei amante delle forme lineari, potrai dare spazio alla fantasia con Cubo, sospensioni o plafoniere a base quadrata o rettangolare.

Se invece preferisci delle forme sinuose, potrai emozionarti con il Galassia, sistema modulare a soffitto dalla scenograficità garantita.

Scopri tutta la nostra gamma sul nostro sito nella sezione Atelier.

Autore dell’articolo
Alessia D’Alesio
Global Marketing & Communication Manager, Masiero

High Point Market

MASIERO è in continuo fervore e prosegue la sua politica di consolidamento del brand e di promozione delle nuove collezioni e dei pezzi iconici sui mercati internazionali partecipando con la sua filiale MASIERO USA LTD per la prima volta a High Point Market (22-26 Ottobre 2022) uno degli eventi più importanti del settore dell’arredamento negli Stati Uniti.

All’edizione autunnale di High Point Market, Masiero espone una selezione dei modelli più rappresentativi del brand per materiali e design, insieme alle ultime collezioni, Posy e Iglù, presentate alla Milano Design Week di Giugno 2022.

Iglù (2022, design di Oriano Favaretto), collezione di armoniche combinazioni composte da sfere di metallo sospese a mezz’aria, che diffondono la luce attraverso una rete metallica che protegge la luce stessa, trasformando la sfera in un vero e proprio gioiello luminoso. La fonte è il led integrato nel nucleo di ogni sfera, che proietta sulle superfici trame regolari.

Posy (2022, design di Sara Moroni) Un bouquet personale di luce dal forte impatto visivo, caratterizzato da elegante minimalismo, con struttura a barra in ottone dall’elegante finitura in galvanica spazzolata che sostiene uno o più diffusori in vetro opalino. La collezione si declina in un’ampia gamma di tipologie, forme e dimensioni: sospensioni singole o multiple o a grappolo come nelle infiorescenze.

Horo (2021, design Pierre Gonalons). Grande atout decorativo per una collezione di sospensioni, lampada da terra, applique e tavolo la cui struttura in metallo dorato contiene un disco di vetro prismato, con la particolare finitura a motivo punta di diamante oppure proposto in un particolare vetro artistico effetto marmorizzato. Nel 2021 Horo è stata premiata con Good Design Award, prestigioso riconoscimento internazionale, per la categoria lighting design.

Vegas (2021, design Marc Sadler). Collezione ispirata dall’architettura di Las Vegas : una collezione “Timeless Classic” di notevoli sospensioni, considerando sia lo stile classicista e geometrico delle grandi lampade Art Déco sia l’interpretazione contemporanea che combina vetro e metallo utilizzando i più moderni metodi di lavorazione artigianale. Il vetro di grosso spessore è sottoposto ad una particolare lavorazione che, con l’ausilio del calore, deforma volutamente i pezzi: ne derivano squisite strisce estremamente simili ma non identiche, con bolle d’aria intrappolate all’interno, proprio come nelle opere dei grandi maestri vetrai, conferendogli un fascino suggestivo.

Nappe (design Marco Zito). Originali sospensioni a interpretazione in chiave contemporanea di un antico elemento decorativo utilizzato a pendente per i cordoni delle tende. Un progetto che comprende 10 elementi diversi in metallo per forma, dettagli o elementi che possono essere combinati insieme per ottenere composizioni di tre, cinque e dieci sorgenti, disposti in linea, a cerchio o rettangolo.

Sound (design Giovanni Battista Gianola). Famiglia di eleganti lampade che diffonde la luce attraverso sottili anelli in metallo in cui è incastonato un doppio diffusore circolare in vetro bianco soffiato e serigrafato. Si declina dalle scenografiche sospensioni a più elementi al totem da terra, dall’applique alla versione da tavolo ed è proposta in una brillante finitura oro spazzolato o in un’elegante versione bicolore, che combina l’ottone spazzolato col nero opaco.

Honicè (design Oriano Favaretto). Lastre dal taglio rettangolare di varie dimensioni di quel marmor alabastrum dei Latini, traslucido e ricco di venature, incastonate in una cornice sospesa di metallo effetto oro opaco. La luce a LED filtra attraverso il diffusore di onice dalla finitura lucida, che esalta la preziosità della superficie aumentandone l’eleganza senza tempo.

Olà (design Masiero Lab). Progettata più di dieci anni fa dal laboratorio creativo Masiero, con il contrasto tra la sua semplice struttura tonda o ovale in metallo verniciato e la lussuosa cascata di pendenti in vetro colorato o cristalli trasparenti, la famiglia di lampade Olà è ancora una delle migliori e long-seller del brand.

Eva (design Masiero Lab). Evoluzione, in termini di design e materiali, del classico chandelier, ma con struttura in resina e poliuretano e paralumi in alluminio.

Palm (design Mammini Candido). Originale sistema modulare a parete composto da applique a forma di ventaglio/foglia stilizzata che si possono disporre a piacere sulle superfici. Particolari configurazioni di wall decoration grazie alla gamma di rivestimenti del sottile corpo in metallo come la foglia oro, ecopelle, tessuto o legno.

Vieni a trovarci, ti aspettiamo!

Autore dell’articolo
Alessia D’Alesio
Global Marketing & Communication Manager, Masiero

L’interior design per Astounding’s interiors

Cari Camelia e Kevin, come nasce per voi l’idea creativa di un progetto?

Il direttore creativo Stephen Ward ha trascorso 30 anni viaggiando per il mondo, frequentando hotel a 5 stelle, ristoranti e luoghi iconici, prendendo ispirazione da tutto ciò che ha visto.

Esaminando l’origine e il modo in cui questi progetti sono stati realizzati e osservando da vicino famosi ed iconici designer di interni, si è costruito un background di nuove idee creative per i suoi clienti.

Come vi preparate per lo sviluppo di un progetto?

I progetti di interni di Astounding sono dichiarazioni audaci di design, bilanciate da funzionalità, estetica e stile di vita. Ci concentriamo sulla selezione di arredi di qualità, ottimizzando la funzionalità e creando spazi memorabili.

Quali sono gli aspetti che più influenzano le vostre scelte? Lo spazio? La personalità del cliente?

Siamo noti per pensare fuori dagli schemi, non seguendo le tendenze ma creandole, realizzando spazi lussuosi ed emozionanti dall’effetto «WOW» tra i clienti e che diventano punti di ritrovo e di tendenza.

Cerchiamo di essere fedeli all’ambiente circostante, portando però un gusto nuovo.

Come avviene la ricerca dei fornitori? Quali sono le caratteristiche fondamentali che devono avere?

Studiamo sempre il catalogo dei potenziali fornitori e scegliamo la soluzione migliore per il progetto in base a longevità e budget.

Qual è il ruolo dell’illuminazione nei vostri progetti? Quando scegliete la luce?

Noi ci occupiamo di scegliere sempre l’illuminazione decorativa, quella d’ambiente nonchè l’illuminazione tecnica.

L’illuminazione decorativa è la chiave principale per cambiare il feeling e l’atmosfera dello spazio, è una parte importante per ogni progetto che intraprendiamo.

Che tipo di rapporto avete con i vostri fornitori? Li coinvolgete attivamente nel processo? In caso affermativo, in che misura?

Sì, siamo in contatto con loro fin dall’inizio. A volte chiedendo suggerimenti e collaborazione per la realizzazione di articoli su misura, che si adattino perfettamente ai nostri progetti di design.

Volendo condividere consigli con i vostri colleghi sull’illuminazione, cosa suggerireste?

E’ fondamentale lavorare per trovare qualcosa che complimenti lo spazio, in linea con il resto degli interni e rispettando il budget del cliente.

Volendo condividere consigli con il cliente finale, cosa suggerireste di valutare per i loro acquisti?

I clienti devono considerare che è l’illuminazione che dà vita ai colori, ai tessuti, allo stile del progetto e che vale la pena spendere un po’ di più per realizzare un progetto di illuminazione completo e e funzionale che sia valido per tutti i momenti della giornata, creando una emozione ogni volta che si cammina nelle stanze.

Perché avete scelto Masiero?

Abbiamo scelto Masiero perchè il prodotto selezionato è unico nel suo genere e si differenzia da altri presenti sul mercato. Siamo conosciuti per la creazione di progetti unici ed esclusivi che lasciano un segno, ed Horo di Masiero era perfetto.

Con uno stile unico e  raffinato, il nostro team realizza progetti di ospitality e residenziali senza eguali da oltre 16 anni. Gli interni di Astounding sono dichiarazioni audaci bilanciate da funzionalità, estetica e stile. Rinomata per il design lifestyle integrato chiavi in mano, Astounding Interiors gestisce sapientemente l’intero processo dall’ideazione fino alla realizzazione.

Autore dell’articolo
Alessia D’Alesio
Global Marketing & Communication Manager, Masiero

L’illuminazione a parete

L’illuminazione a parete permette di garantire la giusta luce in tutte le tipologie di ambienti e allo stesso tempo di renderli più eleganti e decorativi. Estremamente funzionali e versatili, queste lampade possono essere utilizzate sia come illuminazione di supporto che come fonti principali di luce, rivelandosi ottime per illuminare stanze da pranzo, soggiorni, camere da letto, cucine, corridoi e ingressi.

Le lampade da parete possono essere utilizzate per valorizzare un angolo della stanza, un oggetto in particolare, oppure semplicemente per decorare l’ambiente senza perdere di vista la funzionalità.

Per creare ambienti suggestivi ed effetti scenografici la scelta ideale è concentrarsi sull’illuminazione a parete di design, in grado di integrarsi perfettamente con qualsiasi stile. La caratteristica delle luci da parete di design è quella di dare carattere e personalità all’ambiente, riuscendo a valorizzare anche l’elemento più semplice della stanza, integrandosi perfettamente con lo spazio.

Fra le lampade da parete Masiero troviamo Timeo, disegnata da Omri Revesz, caratterizzata da un design semplice e pulito, creata con l’utilizzo di cerchi metallici che possono essere declinati in differenti colori, differenziando anche l’interno dall’esterno. Illuminazione led integrato.

Timeo – Design by Omri Revesz
Timeo – Design by Omri Revesz

Nappe è tra le luci da parete più iconiche di Masiero. Creata da Marco Zito, è disponibile in due diversi modelli e 4 varianti colore, illuminazione Led integrata.

Nappe rappresenta la razionalizzazione creativa delle nappine, storico elemento presente negli sfarzosi saloni veneziani per cingere le tende. La sua forma iconica e trasversale la rende adatta a diversi utilizzi.

Nappe – Design by Marco Zito
Nappe – Design by Marco Zito

Splendida è anche Honicé, disegnata da Oriano Favaretto, caratterizzata da una fascia in metallo declinata in un elegante oro opaco, che cinge lastre di onice naturale.

Fonte luminosa a led integrato sia sopra che sotto, garantisce una illuminazione uniforme verso l’alto e verso il basso.

Honicé – Design by Oriano Favaretto

Anche Ribbon e Iglù sono creazioni di Oriano Favaretto.

La parete di Ribbon ricorda un nastro che cinge un velo di chiffon, mentre Iglù è una sfera dalla doppia matericità, con mezza sfera piena e metà realizzata in rete metallica.

Ribbon – Design by Oriano Favaretto
Ribbon – Design by Oriano Favaretto
Iglù – Design by Oriano Favaretto
Iglù – Design by Oriano Favaretto

Posy design di Sara Moroni è una lampada da parete trasversale, dal design semplice ma curato. Realizzata con diffusore in vetro triplex di Murano bianco sostenuto da un telaio in ottone dorato, la lampada si inserisce con gusto e armonia in svariati contesti.

Posy – Design by Sara Moroni
Posy – Design by Sara Moroni

Palm, creata da Mammini e Candido, è il sistema di illuminazione modulare a parete, che permette di creare dei veri e propri pattern illuminanti. Il design semplice e la componibilità, uniti al vasto range di finiture disponibili, la rendono adatta a infiniti utilizzi.

Palm – Design by Mammini e Candido
Palm – Design by Mammini e Candido

Tra le proposte di lampade a parete Masiero troviamo anche Horo, design di Pierre Gonalons, che grazie al suo stile vagamente vintage e dal gusto molto elegante è perfetta per valorizzare spazi differenti come corridoi, living e camere da letto.

Horo – Design by Pierre Gonalons
Horo – Design by Pierre Gonalons
Horo – Design by Pierre Gonalons

Marc Sadler è la mente creativa dietro la collezione Vegas, che consta di 4 lampade da parete, grazie allo sviluppo in 2 dimensioni utilizzabili sia orizzontalmente che verticalmente.

Listelli in vetro crek adornano un telaio semicircolare decorato in foglia champagne, creando un articolo molto elegante e decorativo.

Vegas – Design by Marc Sadler
Vegas – Design by Marc Sadler

Una soluzione dal gusto più industrial e minimal è Papilio di Torres e Bruno. Ispirata alla natura, si distingue per le sue forme che evocano le ali di una farfalla dalla quale prende il nome. Disponibile in diverse finiture ed in due misure, è adatta sia all’uso contract che residenziale.

Papilio – Design by Torres e Bruno
Papilio – Design by Torres e Bruno

Tutti i modelli di lampade da parete di Masiero si contraddistinguono per il design e la qualità made in Italy.

Autore dell’articolo
Alessia D’Alesio
Global Marketing & Communication Manager, Masiero

Illumina l’estate con il Drylight

Avete bisogno di altro? Le creazioni di Masiero sono spettacolari di giorno e di notte sorprendono.

Drylight è l’esclusiva linea brevettata Masiero che riproduce gli iconici lampadari veneziani per uso esterno.

Una gamma completa con protezione IP66, dotata di tecnologia Led, disponibile nella versione RGB-W con la possibilità di generare una varietà infinita di colori, oppure in versione WHITE, con la possibilità di intervenire solo sull’intensità della luce bianca.

Scegliendo il Drylight per il tuo giardino avrai un elemento decorativo durante il giorno e quando il sole tramonta, potrai goderti non solo la sua bellezza, ma anche essere stupito dalla sua tecnologia che nella versione Led White ti permette di cambiare l’intensità della luce.

Se sei innamorato dei colori, puoi scegliere la versione RGB, che ti permette di creare innumerevoli toni.

Potrai illuminare con incredibile bellezza il tuo patio, dando un tocco di sapore senza tempo anche nelle architetture moderna.

Drylight è la scelta perfetta per chi ama stupire regalando emozioni!

Autore dell’articolo
Alessia D’Alesio
Global Marketing & Communication Manager, Masiero

Highlights dalla Milano Design Week

La Milano design week è giunta al termine. E’ stata una settimana densa di eventi, durante la quale la città di Milano è tornata alla frenetica vivacità che era ormai solo un ricordo.

Buyer, designer, interiors, architetti, studenti e anche privati hanno popolato le vie di Brera.

Masiero non poteva assolutamente mancare a questo appuntamento tanto atteso e l’abbiamo fatto in grande stile.

Dal 6 al 12 giugno abbiamo dato vita a Rivelazioni, un concept dello Studio Milo ideato per far immergere il visitatore in un’esperienza sensoriale durante la quale scoprire le novità di Masiero e apprezzare anche dei long seller.

Come uno scrigno racchiude il più prezioso dei gioielli, così nuvole di tessuto hanno avvolto delicatamente le nuove collezioni del catalogo Dimore Masiero: Posy un progetto nato dalla mente creativa della designer Sara Moroni.

Iglù, espressione dell’estro di Oriano Favaretto.

Nella location di Via Statuto 16 i visitatori hanno potuto ammirare anche una scenografica installazione di Horo, design di Pierre Gonalons: una cascata di cadute color ambra ha incorniciato il social wall, con l’eleganza che ci contraddistingue.

La long seller Sound, design di Giovanni Battista Gianola, ha illuminato uno splendido tavolo in marmo di Scapin, ricreando un angolo intimo e affascinante.

Il dehor, interamente arredato con elementi dell’azienda DA A e personalizzato con bandiere in tessuto brandizzate Masiero, ha reso omaggio alla bella stagione, ospitando gli ospiti durante il cocktail party del 9 giugno.

I nostri graditi ospiti sono stati serviti dallo staff di Spuma, bartender noti per regalare delle vere e proprie esperienze gustative!

Grazie a tutti coloro che hanno reso questo Fuorisalone un successo, siamo già pronti per iniziare a lavorare alla prossima edizione!

Milano Design Week 2022

Dovendo superare degli ostacoli, lo spettatore guadagna un privilegio. Le cose migliori sono quelle che si svelano a poco a poco (Dominique de Menil).

Vuole svelare le nuove collezioni di luci Masiero a poco a poco, con la graduale delicatezza che accompagna la scoperta di un gioiello prezioso, di un’opera d’arte d’autore, il suggestivo layout di “Rivelazioni”, allestimento Fuorisalone 2022 affidato alla creatività di Studio MILO.

Masiero presenterà due nuove collezioni, Posy disegnata da Sara Moroni e Iglù, progetto di Oriano Favaretto.

Iglù, Design by Oriano Favaretto
Posy, design by Sara Moroni

La spazialità della location di Via Statuto 16, sarà anche un morbido guscio dentro il quale si celerà un’installazione della iconica Horo di Pierre Gonalons e della Sound di Giovanni Battista Gianola.

RIVELAZIONI
Brera Design District – Via Statuto 16 – Milano

Press Preview lunedì 6 giugno dalle ore 11:00 alle ore 19:00

Aperture:

  • 6 giugno 11:00 – 19:00
  • 7, 8, 10 giugno 11:00-21:00
  • 9 giugno 11:00 – 22:00
  • 12 giugno 11:00 – 18:00 

Ci trovi anche al Salone del Mobile presso i partner:

Trabà / Hall 10 Stand E08
Carpanese Home / Hall 03 Stand G14
Fasolin / Hall 08 Stand B35

Nonché presso la Fondazione delle Stelline, Corso Magenta 61 – Milano, partner de “Il Paradiso” di Pierre Gonalons e presso lo Spazio Medelhan via Carlo Torre 28, Milano.



L’interior design per Racha Kayali

Cara Racha, come nasce l’idea creativa del progetto?

L’idea creativa alla base del progetto può avere diverse fonti. Potrebbe nascere dall’oggetto del progetto, dalla location, dall’ambiente circostante, o semplicemente dalla richiesta del cliente. Il nostro ruolo di architetti d’interni è quello di leggere tutti questi elementi in modo ideale per metterli insieme in armonia.

Come ti prepari per lo sviluppo del progetto?

Una volta che il cliente approva l’idea principale, iniziamo a raccogliere gli elementi per costruire il progetto: dalle pareti e pavimento al soffitto, che comprende l’illuminazione architettonica, e, infine, i mobili e l’illuminazione decorativa.

Quali sono gli aspetti che più influenzano le vostre scelte? Lo spazio? La personalità del cliente?

Come ho detto sopra, entrambi gli aspetti sono fondamentali nell’elaborare l’idea principale di un progetto. Tuttavia, lo spazio è il più essenziale a mio parere. L’abilità di un architetto d’interni di talento non è solo di essere creativo, ma anche di cogliere una parte della personalità del cliente, abbinarla allo spazio ed enfatizzarla.

Come avviene la ricerca dei fornitori? Quali sono le caratteristiche fondamentali che devono avere?

In primo luogo, lo stile del partner deve essere in linea con il moodboard del progetto. In secondo luogo, la capacità del fornitore di adattare o modificare il prodotto in caso di vincoli nella selezione o nell’installazione. Terzo, il budget.

Qual è il ruolo dell’illuminazione nel tuo progetto? Quando scegli la luce?

La luce ha un ruolo essenziale in tutti i miei progetti, che si tratti di luci architettoniche o decorative. Come sapete, all’inizio della vita, Dio ha creato il cielo e la terra. La terra era vuota e non aveva alcuna forma; le tenebre erano sul volto profondo. Poi, Dio disse: “Sia la luce”: e c’era la luce.

Che tipo di rapporto hai con i tuoi fornitori? Li coinvolgi attivamente nel processo? In caso affermativo, in che misura?

Una volta selezionati il materiale, i mobili e gli apparecchi di illuminazione, i fornitori diventano parte del team di lavoro. Essi sono coinvolti in tutti gli aspetti che li riguardano, dal coordinamento con i contractors fino all’installazione in loco.

Se dovessi dare consigli ai clienti finali, quali aspetti suggeriresti di valutare con attenzione per i loro acquisti?

In primo luogo, la loro scelta dovrebbe corrispondere allo stile del progetto. L’affidabilità dell’azienda è un altro punto critico, insieme alla sua disponibilità in termini di collaborazione che è essenziale per me.

 Perché hai scelto Masiero?

Onestamente, all’inizio per la collezione Raqam. Mi sono innamorata di questo maestoso lampadario, che combina ingegnosamente l’eleganza delle linee classiche e la tecnologia avanzata nell’illuminazione a led.

A seguire, grazie alla fruttuosa relazione commerciale instauratasi con il Andrea Borsato, l’Area Manager di Masiero responsabile per il Medio Oriente, ho scoperto altri prodotti di Masiero che sto proponendo ai miei clienti.

RK Interior Architecture è uno studio specializzato in progetti di interni residenziali e commerciali. Racha Kayali, la fondatrice, è un’architetto d’interni laureata presso la ESAM Design School di Parigi. Ha poi lavorato presso l’agenzia Wilmotte & Associates di Parigi per 3 anni.  Ora è membro del Gruppo Nidal e ha firmato progetti prestigiosi in tutto il Medio Oriente tra cui Riyadh, Dubai e Beirut.

Il Design secondo Oriano Favaretto

Un designer trevigiano che collabora con un’azienda Veneta: Oriano cosa ti lega a Masiero, oltre alla collaborazione professionale?

Mi lega il contatto umano con quest’azienda. La Masiero non è solo luogo di sperimentazione ma anche una famiglia. Uno spazio condiviso dove tante persone ed idee si trovano in sintonia condividendo gli stessi obbiettivi e lo stesso entusiasmo.

Hai già realizzato due prodotti per Masiero, Honicé e Ribbon. Cosa rappresenta questo terzo progetto? Lo hai vissuto come continuità o possibilità di sperimentare cose nuove?

Continuità e sperimentazione possono essere concetti complementari, nonostante all’apparenza sembrino in antitesi. Spesso, come la natura ci insegna, le cose spontanee trovano nell’evoluzione il loro ineluttabile cambiamento.

Vedo la mia collaborazione con Masiero come una trasformazione, risultato di un processo di crescita ed evoluzione, che nel design ti spinge a ricercare sempre forme nuove.

Qual è stato il punto di partenza per realizzare Iglù? Quali sono state, se ci sono state, le sfide progettuali che hai dovuto affrontare e risolvere?

Le cose più originali nascono semplici. La semplicità come sfida complessa, ma naturale, come le nostre passioni. In Iglù la sfera si sdoppia e diventa per metà solida e per metà intreccio.

Un gioiello sospeso con la sua luce intima, interiore, che la rende mistica ed introspettiva nel suo lievitare nello spazio.

Il mio desiderio di oltrepassare la gravità dei materiali si è espresso attraverso sfere disposte attorno ad un anello con una scansione regolare.

In che modo, dal tuo punto di vista, Iglù completa e rappresenta un’evoluzione della gamma Masiero?

Iglù rappresenta al contempo un’evoluzione stilistica per Masiero, ma anche il consolidamento della sua identità di azienda legata al metallo.

La volontà di realizzare un oggetto minimal e contemporaneo, ma con un sapore scultoreo che lo renda unico e solo, rappresenta una sfida ardua per l’azienda e per il designer.

Realizzare un oggetto essenziale ma che susciti un forte impatto emotivo, coniugando un aspetto leggermente retrò con le tecnologie illuminotecniche moderne.

Il metallo, elemento della tradizione aziendale sapientemente plasmato, diventa la sede naturale per la fonte luminosa a Led.

Custom

Lavoriamo al tuo fianco per realizzare i tuoi desideri

Masiero offre un servizio di customizzazione tailor made per tramutare le idee in realtà.

Richiedi informazioni

Richiedi informazioni sulla personalizzazione